Thailandia in un soufflè di pesce: Hor Mok in my mind


Soffice, cremoso e molto piccante. L’Hor Mok è un dono che la Thailandia ha voluto farmi in una calda sera d’agosto.

Trat è una cittadina quasi al confine con la Cambogia, da dove partono i traghetti per la deliziosa Ko Chang. Nonostante le piccole dimensioni è abbastanza caotica, ma la sera, quando il sole tramonta, mostra il suo cuore più calmo. Il luogo migliore per asaggiare il cibo locale è il mercato notturno, dove le bancarelle si alternano offrendo dolci, salsicce arrosto, pesce fritto e noodles in brodo.

Camminavo stanca e un po’ accaldata, sorridendo a tutti quelli che accettavano di farsi fotografare, quando son stata colpita dalla bellezza di un piatto. Elegante, cromaticamente perfetto e dal profumo terribilmente invitante. Senza avere il tempo di ordinarne uno, la gioviale ragazza dietro il banco me ne ha messo uno in mano invitandomi ad assaggiarlo, con il divertimento dei vicini di ventura. A quel punto ho iniziato ad avere un po’ di timore: se non mi fosse piaciuto come avrei potuto gettarlo, con tutte quelle persone in attesa di un mio responso?

peperoncini thai

Ho affondato l’indice e il pollice nella tortina, portando alle labbra un boccone: non solo era buono, ma straordinariamente equilibrato nonostante la quantità di peperoncino. Dopo le foto di rito – quelle che loro hanno voluto scattare con me – ho proseguito l’esperienza gastronomica nel mercato, ma nulla ha saputo eguagliare in gusto e bellezza l’Hor Mok.

Se non avete in programma a breve un viaggio in Thailandia per andarlo ad assaggiare, provate a prepararlo a casa. Gli ingredienti sono tutti reperibili nei negozi alimentari etnici.

Hor Mok – Ricetta

6 foglie di banano,  250 g di filetti di pesce, 1/2 tazza di pasta di curry rosso, 1 cucchiaio farina di riso, sale qb, 1 cucchiaino zucchero di palma o cocco, 2 uova, 1/2 tazza latte di cocco, 1/2 tazza salsa di pesce, coriandolo fresco, 3 peperoncini rossi thai, foglie di keffir lime

Formare dei contenitori piegando le foglie di banano e fermandole con uno stuzzicadenti. In una ciotola, mescoalre pasta di curry, farina di riso, sale, zucchero, uova e pesce tagliato a piccoli pezzi. Versare il latte di cocco in una paentola dai bordi alti, unire un po’ di farina e un pizzico di sale; lasciare cuocere fino a quando non si forma una salsa spessa (deve risultare una besciamella soda). Riempire i contenitori di foglie prima con la crema di curry, poi con la salsa di cocco e guarnire con coriandolo e keffir lime tritati e peperoncini interi. Cuocere a vapore per circa 20 minuti. Servire caldo o a temperatura ambiente.